Redazione     Informativa     Link  

Per una rinascita socio-culturale dei borghi della Valle dell'Amaseno

lunedì, 25 giugno 2018 07:25

condividi su facebook
Un momento delle attività fatte con gli studenti a Campo Soriano nell'ambito del progetto.
Francesca Bianchi
Sabato 23 giugno 2018, presso la sala conferenze della Collegiata di Santa Maria Assunta di Amaseno (FR), è stato presentato il progetto Rinascita culturale e sociale dei territori montani e rurali della Valle dell’Amaseno, proposto dal Gruppo di ricerca Terre Alte della sezione di Frosinone del Club Alpino Italiano. Tra i progetti vincitori del Bando Terre Alte 2018, promosso dal Comitato Scientifico Centrale dello stesso Sodalizio, si ispira ai principi di rinascita, fruizione sostenibile, cura e cultura del territorio. Il progetto, infatti, mira a promuovere i borghi e le aree verdi della Valle dell’Amaseno, le loro specificità culturali e i valori umani che custodiscono. Lo studio, di cui è responsabile scientifica la dott.ssa Sara Carallo, vuole porre particolare attenzione al territorio che torna a vivere attraverso la messa in atto e la promozione di itinerari culturali che sostengano tale rinascita e si contrappongano a quel senso di spaesamento e disagio, ormai ampiamente diffuso nelle aree rurali.
Dopo la presentazione del progetto si è svolta una camminata di approfondimento culturale nel borgo a cura dell’Associazione Cultores Artium e, al termine, un incontro conviviale a base di prodotti enogastronomici di produzione locale.
Solo camminando si può conoscere in maniera profonda un luogo, entrando in simbiosi con esso. Si raggiunge un senso di vera e propria consapevolezza del grande valore di territori marginali, come la Valle dell’Amaseno, e ci si predispone per una loro salvaguardia e una valorizzazione sostenibile del loro inestimabile patrimonio.
Nell'ambito di questo progetto, presso la sala di rappresentanza del palazzo della Provincia di Frosinone, giovedì 21 giugno è stato presentato il libro di Paolo Piacentini, intitolato Appennino atto d'amore. La montagna a cui tutti apparteniamo (Terre di Mezzo Editore), diario di un entusiasmante viaggio a piedi dalla Liguria al Lazio. Paolo Piacentini, uno dei maggiori esperti di "Cammini" in Italia, ha attraversato “terre alte” e territori marginali, ascoltando il racconto di persone straordinarie, soprattutto giovani, che hanno deciso di compiere una scelta controcorrente e di tornare alla montagna, contribuendo al suo ripopolamento.
Paolo Sellari (presidente CAI Frosinone) ha introdotto e moderato l'incontro. Sono intervenuti dialogando con Paolo Piacentini: Daniela Bianchi (Consigliera regionale uscente, Legge regionale sui cammini), Sara Carallo (Università Roma Tre), Tonino Farinelli (CAI Terre Alte), Diego Magliocchetti (CAI Terre Alte).
L'evento è stato organizzato con la collaborazione del Gruppo FederTrek Volontari - GVF, dell'Associazione Cultores Artium e del Laboratorio Geocartografico Giuseppe Caraci dell'Università degli Studi di Roma Tre.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.