Redazione     Informativa     Link  

Ascolto il silenzio

mercoledì, 28 novembre 2018 09:36

condividi su facebook
RM
La vita di chi ami che scandisce la tua a passi lenti ma a ritmo sostenuto perché l’amore non è un punto d’arrivo ma un cammino da tracciare in due…
Rita Marchegiani, scrive poesie per immagini a colori e nei silenzi delle pennellate che le tracciano, evoca ritmi e sentimenti nascosti nell’anima, la sola che sa accogliere i tempi di un amore che rallegra la vita.
AMORE che ha più sponde e più volti su cui riposare perché l’amore può abbracciare un intero universo…
Il SILENZIO, in questa poesia,è complice dell’amore perché lo evoca nei suoi spazi e lo introduce in una vita nuova, di un mattino al risveglio.
Ascolto il silenzio

Ascolto il silenzio
ha una voce forte il silenzio
vivo nel verde, nel suono melodico
del canto degli uccelli
nei colori di Villary
che incantano l’anima.
La calma di una mattina di sole
nell’azzurro del cielo che non fa pause
con il verde che scuote dolcemente
la mimosa risorta
è un tutt’uno con il silenzio
di una pausa d’amore.
Vivo nell’amore incantato
della tua vita che scandisce la mia
a passi lenti ma a ritmo sostenuto
dentro una pausa di luce
che rallegra le mio ore che trascorro felici con te
Ascolto il silenzio,
fa rumore la vita
urta certezze e spazi vuoti da colmare
ma al mattino mi sveglio con te
e sorrido, sorrido alla vita.
Ascolto il silenzio.

Poesia tratta dal libro ”Gli anni dell’incanto” di Rita Marchegiani
Rita Marchegiani è nata e risiede a Montecassiano (MC). Laureata in Medicina e Chirurgia, specializzata in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.
Ha vissuto alcuni anni a Roma dove ha arricchito la sua esperienza poetica di nuove forme espressive e il suo curriculum professionale con il titolo di bioeticista e dietologa.
Ha pubblicato quattro libri di poesia: ”I colori della vita”nel 1983, La stagione dei desideri nel 1998 , Madeleine nel 2004 e Gli anni dell’incantonel 2017.
La poetessa è inserita nel primo volume dell’antologia di poeti regionali marchigiani ”Convivio in versi” curata dal critico jesino Lorenzo Spurio, pubblicato nel 2016.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti per la poesia e la narrativa in vari concorsi letterari.
L’artista sfoggia nelle sue opere colpi di luce e d’ombra che diventano un’esplosione di colori che si fondono nella melodia che riescono ad evocare anche nel canto di momenti intimi e dolorosi in un tutt’uno con il creato e le sue creature.
Le liriche di Rita Marchegiani sono gradevolissime per la loro essenzialità,il suo stile poetico di taglio sicuro ed attuale è conseguenza di un frasario originale e personale ricco di contenuti ed immagini, nonché di una notevole libertà espressiva sino al punto da fare a meno della tradizionale punteggiatura.
Rita non è mai stata favorevole alla poesia come messaggio; per lei la connotazione lirica è soprattutto espressione, travaso di sentimenti sulla pagina bianca, su quel candore cartaceo che è tanto fervido di stimoli, così intensamente brulicante di forme emozionali che attendono l’assunzione della concretezza vitale nell’atto creativo.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.