Redazione     Informativa     Link  

A BEIRUT nel 2019 conferenza mondiale islamo-cristiana

giovedì, 29 novembre 2018 13:08

condividi su facebook
Da sinistra, il Segretario della Lega Mondiale Musulmana, Al-Issa,e il Presidente del Libano, Aoun
Fabrizio Federici
A Beirut, Mohammad Abdul Karim Al-Issa, Segretario Generale della Muslim World League (MWL: Lega Musulmana Mondiale) ha dichiarato alla rivista Kalima, periodico con focus su dialogo e rapporti interreligiosi diffuso a livello europeo, che la Lega, come promotrice del panislamismo, sta organizzando, per il 2019, una Conferenza mondiale a Beirut per il dialogo interreligioso tra Islam e Cristianesimo, che costituirà un vero e proprio unicum nella storia e che prevede l’invito a partecipare per tutte le confessioni musulmane e cristiane. L’evento avrà risonanza a livello religioso e geopolitico, portando a un esito positivo per le relazioni tra i Paesi arabi, e in particolare mediorientali, nonché per i rapporti di questi con l’occidente. Obiettivo: sradicare i pregiudizi sul culto islamico, di cui viene sottolineata soltanto la parte estremista; piuttosto, mostrare al mondo il suo volto aperto e moderato.
«Vogliamo tornare a quello che eravamo: un Islam moderato e aperto al mondo, aperto a tutte le religioni», annuncia Al Issa, aggiungendo che «Quello che vogliamo fare è purificare l’Islam, liberarci dall’estremismo, dalle false interpretazioni e trasmettere letture corrette dell’Islam».
Come riporta ancora Kalima, Al Issa, già ministro della Giustizia saudita e membro del Consiglio mondiale degli Ulema, alla guida della Lega dal 2016, di recente è stato ricevuto a Beirut dal Presidente della Repubblica libanese Aoun; inoltre, il Segretario della Lega ha invitato nella capitale tutte le alte rappresentanze delle comunità religiose del Paese, affermando che «Quest’iniziativa della Lega vuole cercare di promuovere la riconciliazione tra musulmani e cristiani, nonché all’interno dello stesso mondo islamico»;.Hanno risposto all’invito: il metropolita greco-ortodosso Elias Audeh, il cardinale Maronita Al Raai, il muftì del Consiglio superiore jafarita (sciita) Ahmad Kabalan, il muftì Sunnita Daryan, e infine il Capo della comunità Drousi Sheikh Naim Hassan. Durante l’incontro con il muftì Kabalan, il segretario ha voluto specificare che l’intento della MWL è di troncare col passato e creare delle nuove relazioni basate su uguaglianza, tolleranza e cooperazione.
La politica attuale della nuova dirigenza della Muslim World League è specchio della parte tollerante dell’Islam, promotrice di un percorso innovativo, basato sulla convinzione che un dialogo tra religioni sia non solo possibile, ma costituisca anche una soluzione nell’ambito delle relazioni internazionali: lo dimostra la costante attività del Segretario Generale nel diffondere un messaggio positivo attraverso le oltre 40 visite effettuate in un solo anno solo nelle capitali europee. All’ultimo incontro, avvenuto nell’aprile 2018 a Riad (Arabia Saudita), tra una delegazione vaticana guidata dal cardinale Jean-Louis Tauran (scomparso di recente), presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo interreligioso, e il re Salman, alla presenza degli alti ranghi della famiglia regnante, ha preso parte lo stesso Al Issa in qualità di rappresentante degli Ulema.
Prima ancora, nel 2017, il Segretario della MWL era stato ricevuto da Papa Francesco in Vaticano il 20 settembre, e dopo s'era recato presso la sede del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, per incontrare il cardinale Tauran e ribadire i punti fondamentali del dialogo, rinnovando l’impegno congiunto al contrasto delle violenze in nome delle religioni.
Qui, allora, caro Pietro, ti mando appunto quest' altro articolo che riguarda appunto questa Conferenza mondiale sul dialogo islamo-cristiano che ci sarà a Beirut il prossimo anno. E insieme ti mando, foto adatta, che dovrebbe essere ad alta definizione.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.