Redazione     Informativa     Link  

Città della Pieve (PG) si prepara ad accogliere Il Nostro Tempo

Invia una email ad un amico
DA
A
Messaggio

mercoledì, 25 settembre 2019 15:20

condividi su facebook
Francesca Bianchi
Da venerdì 27 a domenica 29 settembre Città della Pieve ospiterà la terza edizione de Il Nostro Tempo, rassegna culturale ideata e diretta dalla regista Mimma Nocelli.
Nell'elegante scenario del Teatro degli Avvaloranti la Nocelli incontrerà i suo tantissimi ospiti provenienti dal mondo della cultura, del cinema, dello spettacolo, insieme ad esperti di varie discipline. Tutto ruoterà attorno al concetto di tempo: tempo fisico, tempo interiore, tempo del mondo.
FtNews ha intervistato Mimma Nocelli: Questa iniziativa de “Il Nostro Tempo” è nata quando conobbi Carmine Pugliese, Assessore alla Cultura del Comune di Città della Pieve. Subito mi propose di realizzare qualcosa per questo luogo ricco d'arte e di storia, patria del Perugino. Così mi è venuto in mente di creare un'occasione di riflessione, incontri, dibattiti, reading a partire dall'idea del tempo nelle sue molteplici possibili declinazioni. Il senso del tempo è legato a come la nostra anima, il nostro corpo, il nostro vissuto interpretano il suo scorrere. Il tempo è ciò che determina la nostra esistenza. Ma cosa lega il nostro essere nel mondo al concetto di tempo? Come sorge il senso del tempo? Quali sono i meccanismi che regolano la nostra percezione del tempo? Quali momenti lo scandiscono? Sono domande che ci emozionano e alle quali cerchiamo di dare risposte. Il nostro evento,“Il nostro tempo”, lo fa anche quest’anno nella sua terza edizione, chiedendo ai suoi ospiti, ancora una volta, di raccontare. Di condividere con noi memorie, ricordi, biografie, cioè il passato. Di parlarci di ciò che stanno vivendo e li preoccupa o di quello che esaltano del mondo che stiamo attraversando, quindi il presente. Di confidarci progetti o di raccontarci gli scenari che si prospettano e ci attendono in futuro. Perché la nostra esperienza del tempo racconta di noi, il nostro senso del tempo riflette la nostra esperienza collettiva.
Queste tre giornate offrono molti spunti di riflessione. Certo, non tutti saranno interessati a ogni argomento che verrà affrontato, però mi auguro che si possa tornare a casa arricchiti da incontri davvero interessanti.

Le prime due edizioni hanno ospitato: l'artista Marcello Jori, la scrittrice Lidia Ravera, lo psicanalista e saggista Massimo Ammaniti, l'attore Riccardo Mei, il compositore, musicista e direttore d'orchestra Franco Piersanti, l'attrice e operatrice culturale Simona Marchini, il giornalista Paolo Franchi, lo psicanalista Sarantis Thanopulos, la conduttrice televisiva e medico Livia Azzariti, il giornalista Marco Pacini, il filosofo Giacomo Marramao, la Presidente Commissione Cultura Parlamento Europeo Silvia Costa, il Presidente CIR Roberto Zaccaria, lo scrittore Alì Ehsani, l'attrice e regista Monica Guerritore, la produttrice cinematografica Maria Carolina Terzi, l'esperta di intelligenza artificiale e di etica della rete Nicoletta Iacobacci, la conduttrice e scrittrice Sabina Ciuffini, il sociologo Leonardo Bianchi, la psicoterapeuta Maria Cristina Koch, Camilla Paternò, Leonardo Bianchi, Paolo Franchi, il critico d'arte Claudio Strinati, Enrico Vanzina, la giornalista e scrittrice Lorenza Foschini, la documentarista ed inviata di guerra Francesca Mannocchi, Leonardo Caffo, Arianna Ninchi, Maddalena Maggi, la giornalista Carmen Lasorella, il press agent Enrico Lucherini, Walter Veltroni, Enrica Bonaccorti, Gianni Fantoni, Marco Molendini, Riccardo Rossi, Toni Concina, la scrittrice Annarosa Mattei, Enrico Vanzina, l’urbanista Vittorio Salmoni, il Direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori, Alessandro Ovi, Luciana Castellina, Barbara Palombelli.
Quest’anno ancora molti ospiti: la tre giorni sarà inaugurata venerdì 27 alle 17,30 da Fausto Risini, Sindaco del Comune di Città della Pieve. Introdurrà Mimma Nocelli.
L'artista Luigi Serafini, unico italiano selezionato per la Biennale di Istanbul di quest’anno, famoso per le sue opere misteriose, come il Codex Seraphinianus, parlerà di questo "codice senza tempo", così definito in quanto l'alfabeto in cui è scritto non trascrive alcuna lingua esistente o immaginaria del presente o del passato. Verrà proiettata una videointervista dello storico dell'arte chille Bonito Oliva. Federica de Sanctis intervisterà Marco Ferrante, scrittore ed autore di una biografia su Sergio Marchionne.
Mimma Nocelli
Andrea Camilleri e Alberto Sironi, rispettivamente autore e regista de Il Commissario Montalbano, rivivranno nel ricordo di Rosa Sironi, attrice e figlia del regista, e di Franco Piersanti, amico e collaboratore di Alberto Sironi. Alberto Negri intervisterà Giulietto Chiesa sul tema "Il tempo del mondo – Chi ha costruito il muro di Berlino?".
"50 anni fa Woodstock": Francis Kuipers, chitarrista inglese, amico di Gregory Corso e co-compositore dei film di Godfrey Reggio, racconterà al giornalista e scrittore Pino Corrias la musica degli anni Sessanta e Settanta e riproporrà l'atmosfera e la colonna sonora di quegli anni.
rancesco Siciliano leggerà un testo su Woodstock di Pino Corrias. La serata si concluderà con l'intervento di Pupi Avati sul tema "La memoria e il grande cinema".
Nell'appuntamento di sabato 28, che avrà inizio sempre alle 17,30, andrà in scena il "tramonto dell'avvenire": Federica de Sanctis intervisterà Paolo Franchi in merito alla lenta "via crucis" della sinistra italiana, ripercorrendo le tappe che hanno portato alla rottura tra sinistra e popolo.
Seguiranno una videointervista a Renzo Arbore sul tema dell'eterna giovinezza e il "tempo delle donne", con la partecipazione di Sabina Ciuffini e il reading a cura di Laura Lattuada. Poi sarà la volta del "tempo dei luoghi": Francesco Siciliano leggerà “Campo dei Fiori” di Enzo Siciliano.
Aurelio Picca, poeta e scrittore, interverrà sul tema "osservare il proprio tempo". Non poteva mancare un omaggio a Giacomo Leopardi, che 200 anni fa compose L'Infinito, una delle poesie più conosciute e celebrate di tutti i tempi: sul tema "Coniugare il tempo – L’infinito" andrà in scena un reading a cura di Jas Gawronski e Maddalena Maggi. Si esibirà il musicista Giovanni Nuti, chiamato dall’Accademia Mondiale della Poesia a musicare l’Infinito di Leopardi. Secondo Giovanni Nuti, che ha sempre cantato le poesie di Alda Merini, la poesia "non deve stare morta sulle pagine dei libri, ma prendere forma e vita grazie alla musica". Così gli ha insegnato la poetessa milanese, di cui quest'anno ricorre il decimo anniversario della scomparsa.
La seconda giornata della rassegna si concluderà con il dibattito "Le icone del nostro tempo: Valentina di Crepax": intervista con il regista Giancarlo Soldi e la produttrice Stefania Casini, a cui seguirà la proiezione di “Cercando Valentina. Il mondo di Guido Crepax” di Giancarlo Soldi.
L'ultima giornata della rassegna inizierà domenica mattina alle 11, quando protagonista indiscusso sarà il futuro. Interverrà Nicoletta Iacobacci, esperta di intelligenza artificiale e di etica della rete. Roberto Zaccaria discuterà delle regole e del futuro del servizio pubblico.
Anna Testa e Daniela Poggi parleranno delle scelte ecosostenibili, cercando di capire se l'alimentazione "plant based" offrirà o meno al futuro del nostro pianeta una chance in più.
La rassegna si concluderà alle 13 con un brindisi con buffet a Palazzo della Corgna.
FtNews ringrazia la signora Nocelli e invita a partecipare a queste giornate, augurandosi che almeno per poche ore ognuno riesca a sospendere il proprio tempo e a dedicarsi alla riflessione su un argomento che in ogni epoca è stato al centro del pensiero di filosofi, scienziati, letterati, artisti.
L'ingresso alla kermesse sarà libero.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.