Redazione     Informativa     Link  

Le poesie di Andrea Burato

Invia una email ad un amico
DA
A
Messaggio

martedì, 29 ottobre 2019 17:50

condividi su facebook
Lisa Di Giovanni
La poesia è un genere letterario intimo e complesso, così i versi di Andrea Burato tingono fogli bianchi di parole impetuose e sofferte. Eccessi, patemi, solitudine, luci e ombre, tutti questi sentimenti incastonano le poesie dello scrittore metropolitano in un versare romito, proprio come egli stesso definisce i suoi scritti. Parole scritte sulla pelle.
La rubrica l’ Angolo del Poeta, vi presenta tre componimenti dello scrittore di origini veronesi: Catrame, La biscia d’acqua e Venature di pietra. Il tema, filo conduttore delle liriche, è lo smarrimento sia fisico che spirituale, così l’autore si ritrova in una Milano che inghiotte i suoi pensieri, in uno specchio d’acqua che gli increspa la mente e in un corpo inerme e stanco di un rapporto dove l’amore è estraneo e lontano.
FtNews vi augura una buona lettura!


Catrame

Invischiato in patemi di catrame
Milano inghiotte pensieri e bestemmie
scorre tra i clacson intrisa di luci
e una casa solinga brama presenze
mi so lontano e assente
presente tra chi conosco e non ancora
un eccesso del senso come detto
e non so che piangerti nei rivoli di sale
un fiume incerto di parole e nero


La biscia d’acqua

Il guizzo di una biscia d'acqua
balena in un attimo sullo specchio
poche increspature ricordano
la vita in un baleno si piega
alle lamiere e pezzi di cristallo
dal pozzo guardavo la luna
non l'alto e un fragore di ferro
e lame mi desta subitaneo
Il mio guizzo per un attimo
è diventato contorta carcassa


Venature di pietra

Hai della pietra le venature
arterie ventricoli e sangue
non osa il bianco sui tuoi passi
che ne sai del mio sopravvivere
sopra le righe incastrate in buste
turchese come riflessi tra le pupille
ho dell'oro il non esserlo
e mi libro leggero senza senso
ai lati un pianto di morte e speme
raggrinzito in pozze secche
in povere speranze di carta
si graffiano sotto la grafite
di parole smarrite
tra i tuoi passi qui a fianco
la mia mano accarezza il tuo odore
il tuo corpo rifugge
siamo estranei che fanno l'amore

Andrea Burato:
nasce 44 anni fa in provincia di Verona e sin da piccolo manifesta una profonda attrazione per tutto ciò che è lettura e scrittura. La sensibilità che lo accompagna è oggetto di scherno e bullismo finché a 16 anni dà una svolta drammaticamente opposta al suo modo di essere, inizia a frequentare un dojo di Arti Marziali e per i successivi anni non esiterà a mettere in atto ciò che impara.
Raggiunge i livelli di allenatore, istruttore e infine Maestro di Karate, ottiene parecchie affermazioni sportive, tra cui il primo posto ai Nazionali di Kumite 2009 FEKAM finché nel 2015 un grave terremoto emotivo letteralmente lo travolge, spaccando l’involucro di pietra di cui si era circondato e riportando all’esterno la scrittura, elemento che lo aveva caratterizzato sin di primi anni delle scuole e che si incanala verso lo sfogo ideale della scrittura poetica
. Nel 2017 trova in internet il luogo ideale per pubblicare le sue prime liriche: attraverso la piattaforma Instagram conoscerà molti poeti di valore sino ad approdare nel gruppo poetico “Versipelle” del quale fa parte dal 2018.
A oggi ha scritto oltre 200 poesie centrate principalmente sul tema emotivo del sentimento, dell’abbandono e del vuoto esistenziale, ha partecipato a svariate manifestazioni poetiche e fa parte di rinomati gruppi poetici su internet. A breve alcune sue liriche saranno pubblicate nell’antologia “Nel corpo della voce” curata e commentata da Elena Deserventi ed edita da Controluna.

Contatti:
https://versipelleblog.wordpress.com/2018/08/12/andrea-burato/
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.