Redazione     Informativa     Link  

Al Quirino di Roma: approfondimenti di aspetti del teatro e della musica contemporanea

lunedì, 05 settembre 2022 08:32

condividi su facebook
L'artista siciliano Francesco Centarrì
Fabrizio Federici
Il Quirino alla "Sciarra": ripresi gli appuntamenti del sabato sera, con un viaggio nel jazz e nei suoi influssi in Italia.
Nello spazio, sapientemente illuminato, della Galleria Sciarra, vicino al teatro Quirino, è ripresa, dopo la pausa agostana, la serie degli appuntamenti estivi del “Quirino in Galleria”: che ogni sabato sera, sino al 1 ottobre, vede alternarsi sul palco gruppi musicali, interpreti solisti e attori di prosa. Per spettacoli che catturano l’attenzione del pubblico, in una particolare atmosfera, esaltata dall’uso adeguato delle luci e, soprattutto, dallo stesso, suggestivo, ambiente della Galleria.
L'edificio come lo conosciamo oggi nacque, tra il 1885 e il 1888, come cortile estremo del Palazzo Sciarra Colonna di Carbognano, nella fase di ristrutturazione e modernizzazione dei rioni centrali di Roma determinata dall’arrivo, col 20 settembre 1870, della capitale d'Italia nell‘Urbe. Si tratta di un vero gioiello dell’architettura liberty in Italia, e soprattutto appunto a Roma, dove pochi sono gli edifici del genere: la galleria fu voluta dal principe Maffeo Barberini - Colonna di Sciarra, deputato del Regno e imprenditore nell'editoria, e, oltre alla sua dimora, ospitava anche la redazione del quotidiano liberale “La Tribuna”, e, in seguito, anche quella della “Cronaca Bizantina”, celebre rivista letteraria che ebbe come direttore il “vate” D’Annunzio (a Roma tra il 1881 e il ’91).
Attualmente ospita, soprattutto, gli ambienti del Teatro ”Quirino - Vittorio Gassman” a sinistra, e a destra, la sede dell’ ANAC, Autorità Nazionale AntiCorruzione.
“Francesco Centarrì Quintet”: ecco i protagonisti del concerto che sabato sera 3 settembre, ha ammaliato il pubblico. Un quintetto che, nelle sue proposte musicali, ha sempre amato il viaggio nella sua accezione più ampia, come incontro di culture che trovano la loro unità proprio nella reciproca diversità e unicità. Un gruppo formato da Riccardo Grosso (contrabbasso), Alessandro Borgia (batteria), Maurizio Diara (chitarra), Vincenzo Indovino (pianoforte) e Francesco Centarrì (voce): che per quasi due ore, mentre gli spettatori cenavano con le raffinate pietanze preparate dal “Quirino Food”, ha ripercorso la storia del jazz Usa dagli anni ’20 in poi (con brani resi celebri da star come Billy Holiday, Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan, Luis Armstrong, Chet Baker, Kurt Elling).
Ma la voce del giovane artista siciliano Centarrì non ha trascurato tanti big della canzone italiana che, nel dopoguerra, ”sdoganato” ormai il jazz dopo la caduta del fascismo (ma quanti utenti italiani, nello stesso Ventennio, si facevano venire sottobanco dischi con l’esecrata “musica da negri”, magari dalla Svizzera o dagli stessi USA?!), a ritmi, atmosfere, tematiche jazz si sono piu’ o meno apertamente rifatti.
Come Luigi Tenco (“Vedrai, vedrai”, “Mi sono innamorato di te”), “Gino Paoli” (Che cosa c’è”), Bruno Martino, e lo stesso Fabrizio de Andrè. Un viaggio che ha permesso agli spettatori di spaziare tra culture e generi musicali diversissimi, e che indica una direzione di ricerca – quella, appunto, degli influssi del jazz nella musica italiana – che sarebbe giusto, anzi doveroso, approfondire in futuro.
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.
Informativa:

Il Gestore del sito si riserva il diritto di pubblicare solo gli articoli ritenuti meritevoli, a suo insindacabile giudizio. Tutto il materiale inviato non verrà restituito.
Limiti di Responsabilità:
Con la spedizione dell’articolo l’Autore espressamente ne autorizza la pubblicazione su ftnews.it e il Gestore del sito non assume nessuna responsabilità, né civile, né penale, in relazione al contenuto di quanto pubblicato sul sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale dal Sito. Pertanto il Gestore del sito non sarà tenuto per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con il Sito oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Il Gestore del sito declina ogni responsabilità per l’attività di trattamento dati eseguita dai siti web consultati dall’Utente tramite link. L’Utente quando accede attraverso un link ad un altro sito web deve sapere e ricordare che esso è indipendente dal ftnews.it e che quest'ultimo non ha alcun controllo sul contenuto del sito in questione e quindi non comporta l'approvazione o l'accettazione di responsabilità circa il contenuto o l'utilizzazione di detto sito.
L'utente che decide di visitare un sito internet collegato al Sito ftnews.it lo fa a suo rischio, assumendosi l'onere di prendere tutte le misure necessarie contro virus od altri elementi distruttivi.
Il Gestore del sito non assume alcuna responsabilità per materiali creati o pubblicati da terzi con i quali il Sito abbia un collegamento ipertestuale ("link").
Il Gestore del sito non intende violare alcun Copyright. Le informazioni e le immagini qui raccolte sono, al meglio della nostra conoscenza, di pubblico dominio. Se, involontariamente, è stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarcelo (info@ftnews.it) per provvedere immediatamente alla rimozione. Il Gestore si riserva il diritto di modificare i contenuti dell'intero sito e delle presenti Informazioni in qualsiasi momento e senza alcun preavviso.
Limiti all’utilizzo:
Il materiale contenuto nel Sito è protetto da copyright. La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software applicativo e tutti i codici e format scripts utilizzati per implementare il Sito sono di proprietà di ftnews.it.
Se non espressamente previsto, i contenuti del Sito non possono, né in tutto né in parte, essere copiati, modificati, riprodotti, trasferiti, caricati, scaricati, pubblicati o distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto di ftnews.it.
È fatta salva la possibilità di immagazzinare tali contenuti nel proprio computer o di stampare estratti delle pagine del Sito ad uso esclusivamente personale.
I marchi e i loghi presenti nel Sito sono di proprietà di ftnews.it.
Essi non possono essere utilizzati su alcun altro sito internet diverso dal Sito o su altri mezzi di comunicazione senza il preventivo consenso di ftnews.it.
Il nome " ftnews.it " e qualsiasi marchio che includa il marchio " ftnews.it " non possono essere utilizzati come indirizzi internet di altri siti, o quali parti di tali indirizzi, senza il preventivo consenso scritto di ftnews.it.