Redazione     Informativa     Link  

Buon 2021…

venerdì, 01 gennaio 2021 08:28

condividi su facebook
Rosario Pesce
È evidente che, il 1 gennaio di ogni anno, non si possa che augurare il meglio a sé ed ai propri amici, visto che si è all’inizio di un nuovo percorso, che nella vita di ciascuno di noi porta sempre delle novità, che in qualche modo modificano il corso degli eventi.
Nel caso del 2021, l’auspicio di noi tutti non può che essere orientato alla soluzione della pandemia, visto che, per l’intero 2020, il Covid ha causato morte, sofferenza e distruzioni in moltissimi nuclei familiari.
Peraltro, con l’inizio della distribuzione del vaccino, le speranze cominciano ad essere più concrete, ma è ovvio che l’iter per uscire dall’emergenza è, ancora, molto lungo e problematico.
Infatti, la società civile deve tornare a vivere una vita normale: le scuole devono essere riaperte in sicurezza, per consentire finalmente una didattica in presenza utile e proficua per gli alunni; i luoghi di incontro e di ritrovo delle persone devono affollarsi di nuovo, perché la vita sociale è un elemento essenziale per ciascuno di noi.
Quanto tempo, quindi, sarà necessario per tornare agli standard di vita pre-Covid?
Il 2021, comunque, dovrà regalarci il ripristino della condizione di normalità per tutti gli esseri umani e per le loro attività economiche, professionali, ludiche.
La scommessa non è, quindi, da poco: fare della normalità un agognato obiettivo, dopo molti mesi di tragedie e di drammi, che si sono consumati in tutto il mondo a causa di un virus che si è dimostrato molto più letale di quanto gli stessi medici non avessero previsto agli inizi della pandemia.
In tal senso, il 2021 sarà l’anno della palingenesi, della rinascita della comunità mondiale, se le tappe nella vaccinazione e nel raggiungimento, dunque, dell’immunità di gregge saranno rispettate.
Ed, allora, tutti gli uomini – credenti o meno – non potranno che guardare al loro futuro con uno spirito ben diverso da quello cupo degli ultimi mesi: le speranze, le aspettative, le proiezioni verso un futuro migliore dell’attualità non possono che essere il motore dell’iniziativa umana, dopo un anno – il 2020 – che certo sarà ricordato come l’annus horribilis di questo scorcio di nuovo millennio.
Ed, allora, ad maiora per noi tutti, perché dietro ogni dramma c’è sempre un anelito di riscatto che spinge a vedere la luce, anche, fra le tenebre più fitte.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.