Redazione     Informativa     Link  

Daisy Franchetto: Sei Pietre Bianche

sabato, 16 gennaio 2016 19:33

condividi su facebook
Lisa Di Giovanni
Dopo le festività natalizie torna la consueta rubrica Dark Zone e vi presenta Daisy Franchetto e il suo ultimo libro Sei pietre Bianche, ftNews vi racconta tutto attraverso una splendida intervista all’autrice.

Ciao Daisy, perché non ci parli un po’ di te? Spiegaci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita.
La domanda più difficile di un'intervista è sempre la prima, quando ci si deve presentare. Da dove parto? Per tutta la mia vita mi sono dedicata alla relazione d'aiuto, prima nelle comunità psichiatriche e per disabili, poi con il counseling. Ho viaggiato nelle zone di guerra e sono perennemente infilata in un percorso di crescita personale. Ecco, il ruolo della scrittura è quello di aiutarmi a rielaborare l'enorme massa di contenuti e immagini che si sono creati nella mia testa.

Qual è stato il percorso che ti ha permesso di pubblicare i tuoi libri? È stato difficile arrivare alla pubblicazione?
È stato un percorso lungo all'inizio, perché ho commesso degli errori dovuti a valutazioni sbagliate e alla scarsa fiducia in quel che avevo creato. Ma dagli errori, se si vuole, si possono imparare molte cose. Mi sono rimessa sulla strada cercando di non affondare i piedi in nuove paludi. Ho trovato un buon editor, ho cercato da sola la casa editrice che mi interessava. Ho puntato a qualcuno che credesse in ciò che avevo scritto, senza chiedermi nulla in cambio. È stato molto più semplice e veloce, certo potevo contare su una serie di conoscenze nuove che mi hanno aiutato a valutare meglio il mondo dell'editoria.

Parlaci di questo nuovo libro.
Il nuovo romanzo è il proseguo del primo, è il secondo episodio della trilogia che ha come protagonista Lunar. L'ho scritto in modo che fosse indipendente dal primo, perché potesse essere letto anche da chi non conosce la prima parte. È un viaggio in un mondo fantastico che è rappresentazione della psiche umana. È un percorso di trasformazione, come tutti i viaggi. Se nel primo romanzo c'erano dodici porte da aprire, qui ci sono sei lapidi bianche che si spalancano su altrettante Dimensioni parallele. Ci sono un bambino da salvare, una Dimensione che rischia di venire corrotta da una melma nera, una regina avida di potere e un amore che ha atteso cento anni per potersi svelare. E poi c'è la mia Lunar, che è diventata grande.

Quali sono le difficoltà più grandi che hai incontrato (e che stai incontrando) nella promozione dei tuoi libri?
Scrivere non è facile, ma promuovere i romanzi è un'impresa titanica, almeno per me. Difficile trovare il modo di far notare la propria creatura. I mezzi ci sono, ma bisogna saperli usare con arte e sapienza. Non è scontato. Cammin facendo si imparano delle cose, ma in questo cerco di farmi aiutare da persone che ne sanno più di me.

Quanto è importante secondo te la promozione per il successo di un libro?
Molto. Aver scritto un romanzo interessante e curato nello stile è la base, ma se non c'è una buona promozione, rimane sono la fortuna a poterti sorreggere. È importante che le persone sappiano dell'esistenza di ciò che hai creato, poi spetta al libro colpire nel segno.

Cosa vorresti dire ai tuoi lettori, che non abbiamo ancora scoperto nel tuo blog o nei tuoi romanzi riguardo a Daisy? 
Mi piacciono la gentilezza e la correttezza nei rapporti. Cerco di farle diventare la base fondante delle mie relazioni. Soffro in maniera indicibile quando incontro il loro contrario nelle persone, o quando sono io stessa a cadere in comportamenti bruschi o scorretti.

Se ti chiedessi di parlare di cosa provi quando scrivi, dei tuoi conflitti, delle tue paure, cosa risponderesti? 
Per me la scrittura è un continuo dibattimento. Inizio a scrivere logorata dall'idea che non abbia senso quello che compongo e che non sia in grado di farlo. Quando mi trovo davanti alla tastiera tutto cambia, entro nella storia. Ogni dubbio è andato (per poco, eh, nel momento in cui mi fermo le paure sono ancora tutte lì).

Scrivi per successo o per bisogno? Cosa ti spinge realmente? 
Per bisogno. Per bisogno di scrivere e per bisogno di condividere quello che scrivo, altrimenti terrei i miei libri per me. Il successo in sé non mi interessa, mi preme raggiungere le persone. In questo senso il successo è un mezzo per arrivare dove voglio, perché spalanca le porte di una platea più ampia.

Che cosa sogni per il tuo futuro? E che cosa ti aspetti dalla vita? 
Sogno di continuare a scrivere spinta dall'ispirazione, spero di poter raccontare ancora molte storie.


Scheda tecnica:

I dati del romanzo sono (attualmente disponibile solo in ebook):
Autore: Daisy Franchetto
Editore: Lettere Animate Editore
Lunghezza: 328 pagine
Prezzo: 1,99 euro


Link utili:

sito: http://www.daisyfranchetto.com

  pagina Facebook: https://www.facebook.com/iosonolunar

booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=1FzroLf9oYw

acquisto ebook:  http://amzn.to/1VrmjKm
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.