Redazione     Informativa     Link  

Il tour Marco Mengoni Live negli Stadi

venerdì, 10 giugno 2022 07:19

condividi su facebook
Mengoni durante allestimento
Patrizia Braghin
Dopo il successo del suo ultimo tour #MengoniLive2019 Atlantico Tour, Marco ha deciso di provare un’esperienza ed una dimensione ancora inedita nella sua brillante carriera artistica.
Sarà infatti protagonista di tre eccezionali concerti, che come siamo stati abituati dall’artista nei precedenti tour, saranno un’esplosione di energia e di condivisione con il suo pubblico. Per la prima volta si esibirà negli Stadi, il 19 giugno a San Siro a Milano e il 22 giugno allo Stadio Olimpico di Roma. Queste due date saranno anticipate dalla data zero a Villa Codroipo il 14 giugno.
L’annuncio del tour è stato fatto insieme a quello del singolo estivo del 2021 Ma stasera, un brano nel quale si esprimeva il desiderio di libertà, voglia di muoversi e di riprendersi i propri spazi nel futuro che ci attende dopo quasi due anni di immobilismo. Nel mese di dicembre 2021 ha pubblicato il nuovo album Materia (Terra) con il quale ha solcato un terreno a lui certamente congeniale e naturale, quello della musica blues, gospel, soul. Il primo singolo, che ha anticipato l’album, “Cambia un uomo” rappresenta in un certo senso il concept del progetto, per sonorità ed atmosfere soul, con suoni caldi ed una toccante interpretazione. Il secondo estratto dell’album “Mi fiderò”, vede Mengoni duettare con Madame, una delle giovani artiste più rappresentative della generazione Z.
Il 6 maggio è uscito il nuovo singolo No Stress, un inedito con il quale Mengoni anticipa in qualche modo la seconda parte del progetto artistico di Materia (Terra). Il brano ha un sound orecchiabile ed un testo apparentemente leggeero, nel modo di proporsi.
In realtà nasconde un profondo significato: un appello a riconsiderare la velocità con cui consumiamo la nostra vita ed un invito quindi a godere dei piccoli momenti, a prendere i giusti spazi per rilassarci e riflettere su cosa sia giusto o sbagliato, riflettere sulla tempistica spesso troppo veloce con cui vogliamo realizzare i nostri obiettivi e riflettere sul fatto che i traguardi, in realtà, hanno bisogno di un giusto periodo di incubazione e di realizzazione per poter essere definiti metabolizzati e vissuti fino in fondo.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
- ROBBIE WILLIAMS: 25 anni da solista raccolti nel nuovo album XXV - 11/06/2022 18:14:16
- Radio Norba Cornetto Battiti Live 2022 - 15/06/2022 08:07:26
- Il tour Marco Mengoni Live negli Stadi - 10/06/2022 07:19:14
- Reggio Emilia: UNA. NESSUNA. CENTOMILA. il concerto - 08/06/2022 16:35:40
- PACIFICO: IO E LA MIA FAMIGLIA DI BARBARI - 07/06/2022 18:51:38
- TORINO: seconda edizione del REGIO OPERA FESTIVAL - 04/06/2022 07:23:57
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.