Redazione     Informativa     Link  

BUMBLEBEE: un maggiolino sotto mentite spoglie

Invia una email ad un amico
DA
A
Messaggio

lunedì, 17 dicembre 2018 14:53

condividi su facebook
Alessandra D'Annibale
BUMBLEBEE è un personaggio immaginario della serie multimediale Transformers; è uno dei membri più attivi della fazione degli Autobot di Cybertron, ed è presente in quasi tutte le serie dei cartoni animati. E’ uno dei più piccoli e deboli Autorobot, ne è cosciente, ma riesce con il suo coraggio, o a volte imprudenza, a compensare questi difetti.
Lo spin off di Transformers è davvero un film per tutti! Si è spogliato del suo abito settoriale e la narrazione si è allargata ad un target di pubblico più ampia; non solo quindi per gli amanti dei Transformers o per i fan del cartone anni’80, ma un film delizioso, sorprendente, e decisamente ironico, che piace a grandi e piccini. Un prodotto per i ragazzi degli anni’80, ossia gli attuali over 30/40, vintage ma con i contenuti sempre attuali e moderni.
È il 1987 e BUMBLEBEE è costretto a fuggire dal suo pianeta natale Cybertron, per via di un’accesa guerra tra Autobot e Decepticon. Trova rifugio in una discarica in una piccola città balneare della California. Charlie (Hailee Steinfeld), alla soglia dei 18 anni e alla ricerca del suo posto nel mondo,trova BUMBLEBEE,sfregiato dalle battaglie e inutilizzabile. Quando Charlie lo fa rivivere,capisce subito che non si tratta di un normale VWbug giallo. Da qui le avventure o disavventure avvengono con una velocità incredibile.
BUMBLEBEE riuscirà a salvare il mondo dagli attacchi di Transformers nemici, ma la cosa più importa, è che riuscirà a salvare Charlie da se stessa. Il film, prima di essere un film d’azione, è un film sui buoni sentimenti, sull’amicizia, sul coraggio e sulla voglia di credere nei propri sogni. I fan irriducibili dei personaggi Hasbro, sapranno apprezzare anche questa versione, in cui i dialoghi e la caratterizzazione dei personaggi lasciano poco spazio all’azione estrema e fine a se stessa. Una colonna sonora meravigliosa in cui si ascoltano i più grandi successi anni ’80 e in cui le canzoni dei The Smith, rendono l’atmosfera ancora più marcata.
Il film è prodotto dai veterani del franchise "TRANSFORMERS" Lorenzo di Bonaventura e Michael Bay,insieme ai produttori esecutivi Steven Spielberg, Brian Goldner e Mark Vahradian. Alla regia invece esordisce in live action Travis Knight, figlio del cofondatore della Nike e vicepresidente dello studio di animazione Laika. Travis Knight abbandona così i grandi e ripetuti effetti esplosivi per un film decisamente più intimista ed umano che arriv a dritto al cuore.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.
© 2014 - FreeTopNews è una testata di libera informazione senza fini di lucro e conseguentemente le collaborazioni sono fornite assolutamente a titolo gratuito.
Se vuoi collaborare con la redazione e rendere sempre più ricchi i contenuti e accrescere la qualità del servizio offerto, inviaci articoli, segnalazioni e note per la eventuale pubblicazione. (Continua)

Iscrizione presso Registro della Stampa del Tribunale di Ancona , n. 17/2014 del 16/12/2014.