Redazione     Informativa     Link  

LabENur, il Nuragico da toccare con mano

giovedì, 18 novembre 2021 16:25

condividi su facebook
Dal nostro inviato
Francesca Bianchi
L'edificio storico della vecchia Stazione Ferroviaria di Arzachena, in Gallura, accoglie il Museo Laboratorio dell'Età Nuragica - Labenur, un gioiello arzachenese fondato dalla determinazione di Sonia Pala, Silvia Pittorru e Pietro Scarpadella società Anemos snc. L'estate scorsa ho avuto il piacere di visitarlo sotto la guida sapiente della dott.ssa Sonia Pala, imprenditrice culturale laureata in Lettere classiche (indirizzo archeologico) all'Università di Sassari. Attiva non solo nell'ambito della gestione di siti archeologici, ma anche della didattica e della divulgazione, la dott.ssa Pala ha rilasciato una bella intervista a FtNews. Ha spiegato che il Museo LabENur è nato con lo scopo di rendere i visitatori partecipi delle risorse del territorio, consentendo loro di intraprendere un autentico viaggio nella vita quotidiana dell'età nuragica. Per questo motivo non ci sono teche e vetrine: la ricca collezione di riproduzioni in ceramica, pietra e bronzo dei principali reperti rinvenuti nei siti archeologici di Arzachena si può osservare e toccare con mano.
Il museo, dall'impostazione predisposta alla didattica, alla divulgazione, all'archeologia sperimentale, è suddiviso in tre sezioni: una sezione preistorica, con un'introduzione al Paleolitico e al Neolitico in Sardegna e una serie di riproduzioni da diversi siti neolitici sardi, in modo particolare dalla necropoli di Li Muri; una sezione nuragica, suddivisa in due sale delle quali una dedicata all'uomo nuragico e una alla ceramica nuragica e alla metallurgia nuragica, con le riproduzioni in scala dei corredi dei siti più importanti di Arzachena; una sezione etnografica, con arredi e costumi originali risalenti alla fine dell'Ottocento e ai primi del Novecento. Al Museo sono esposti, inoltre, alcuni oggetti e arredi legati al vecchio servizio ferroviario. Il luogo è anche sede di un Trenino Verde Point (TVP), dove è possibile acquistare biglietti ed escursioni per viaggiare in Trenino Verde sulla linea Tempio Pausania–Palau. Un centro polifunzionale a tutti gli effetti, con l'obiettivo di far conoscere, promuovere e valorizzare il patrimonio storico-archeologico e naturalistico-ambientale di questo incantevole angolo della Sardegna.
Nel corso della nostra intervista, la dott.ssa Pala ha parlato anche del suo libro La storia di Pitr. Un'avventura neolitica nel villaggio di Li Muri, pubblicato nel 2007 per Taphros Editrice con l'intenzione di spiegare la necropoli di Li Muri soprattutto ai bambini, che più di ogni altro potevano avere difficoltà a comprendere un sito di carattere funerario e per giunta così antico. Si è soffermata, inoltre, sulle attività didattiche e sui tanti laboratori di archeologia sperimentale organizzati per le scolaresche del territorio. In particolare, ha ricordato la gioia e l'entusiasmo dei bambini che hanno partecipato ai laboratori di ceramica, apprendendo il processo in tutte le fasi, partendo dal'estrazione dell'argilla fino alla cottura.
Nelle parole di Sonia Pala l'auspicio che il museo possa diventare una realtà in grado di produrre economia, un servizio socialmente utile alla comunità locale e al turismo, e una risorsa per la comunità di Arzachena, perché solo se sarà la comunità a viverlo, il Museo LabENur sarà utile e spendibile anche per i tanti visitatori.

Dott.ssa Pala, in quali circostanze e con quali finalità è nato il Museo LabENur? Come avete deciso di impostarlo?
Alcuni anni fa Silvia Pittorru, Pietro Scarpa ed io, tutti e tre soci della società Anemos snc, gestivamo i siti archeologici di Arzachena, che allora non aveva un museo. Ci accorgevamo che i visitatori desideravano approfondire la conoscenza dei siti visitati e dei reperti in essi rinvenuti. Abbiamo, quindi, pensato di darci da fare per creare qualcosa, spinti anche dal grande amore per il nostro territorio e per il suo patrimonio archeologico. La nostra idea era quella di dare vita a un museo originale e coinvolgente che consentisse ai visitatori di fare una vera esperienza nel passato. Il Museo LabENur ha un’impostazione didattica, divulgativa: abbiamo pensato di creare un percorso museale da toccare con mano. Ospita un'interessante collezione di riproduzioni sperimentali in ceramica, pietra e bronzo dei principali reperti rinvenuti nei siti archeologici di Arzachena, realizzate con le tecniche e i materiali dell’epoca. Con questa formula museale si vogliono ricreare ambienti, attività e situazioni che riportino il visitatore nella vita quotidiana nell'età nuragica. Il museo è nato con risorse limitate, con l'intento di dare un'informazione scientifica e rendere il pubblico partecipe delle risorse del territorio, mettendo in evidenza aspetti della civiltà nuragica che spesso vengono trascurati, ma che destano grande interesse, come quello delle tecnologie e della vita quotidiana. Scegliendolo come sede, siamo riusciti a salvare dall'abbandono un edificio storico come la vecchia Stazione Ferroviaria di Arzachena, della quale nel 2016 abbiamo curato a nostre spese la ristrutturazione.
Vecchia Stazione Ferroviaria di Arzachena lato parcheggio
Come è suddiviso il percorso espositivo?
Il percorso di visita del Museo LabENur è articolato in tre sezioni. Abbiamo curato un'introduzione alla preistoria della Sardegna. In questa sala c'è un vero e proprio spaccato del quotidiano con le riproduzioni dei reperti provenienti dai siti neolitici del territorio gallurese. Un ampio spazio espositivo è dedicato alla necropoli di Li Muri. Abbiamo voluto rendere l'idea di come doveva essere il sito in antico; volevamo che continuasse il legame con i siti. Nella sala nuragica si possono ammirare i plastici in scala del Nuraghe La Prisgiona, del Tempietto di Malchittu e della Tomba dei Giganti Moru. Troviamo le riproduzioni delle brocche rinvenute nel pozzo del Nuraghe La Prisgiona, della spiana e del bollilatte del Nuraghe Albucciu, delle olle e dei tegami della Tomba dei Giganti di Li Lolghi; ci sono anche le riproduzioni delle pintadere utilizzate per decorare il pane; e ancora ciotole e cesti contenenti semi, legumi, cereali. In questo modo introduciamo la Civiltà Nuragica attraverso le ricostruzioni dei monumenti di Arzachena e dei reperti ivi rinvenuti. Una sala è dedicata alla ceramica nuragica e alla metallurgia nuragica. Qui troviamo riprodotti i reperti nuragici del territorio: da quelli più antichi della Tomba dei Giganti di Li Lolghi, che risalgono al Bronzo Antico, ai pezzi più recenti, che invece risalgono all'età del Ferro. Sono riproduzioni sperimentali, realizzate utilizzando le stesse tecniche e gli stessi materiali dell'epoca. Ci sono anche riproduzioni in ceramica dei bronzetti sardi e quelle degli oggetti impiegati nell'attività fusoria; un pannello spiega che la fusione avviene con cera persa nel caso dei bronzetti, con la matrice nel caso di utensili e armi.
Tutti gli oggetti esposti possono essere osservati e toccati. E questa esposizione tattile offre la possibilità di una fruizione anche “sensoriale” che coinvolge tutti e che è particolarmente adatta anche alle visite dei non vedenti.
In questa maniera i visitatori possono soffermarsi sulle abitudini quotidiane dell'uomo nuragico, sull'alimentazione, sull'abbigliamento, su alcuni dettagli relativi alla vita dei nostri antenati.
Abbiamo allestito anche una piccola sezione etnografica. Gran parte del materiale esposto in questa sezione - con molti costumi originali risalenti alla fine del XIX secolo - è di mia proprietà: alcuni oggetti appartenevano ai nostri antenati, qualcuno degli arredi proviene da uno stazzo gallurese.

Poco fa ha parlato della necropoli di Li Muri, dove alcuni anni fa ha deciso di ambientare il libro La storia di Pitr. Un'avventura neolitica nel villaggio di Li Muri (Taphros Editrice, 2007). Ci parli pure di questo volume...
Il libro La storia di Pitr è nato quando avevamo in gestione la necropoli di Li Muri, sito molto importante, ma anche difficile da restituire al pubblico, in quanto non ha una grande monumentalità e necessita sempre di una adeguata spiegazione per poter essere apprezzato. Volevo far capire questo sito soprattutto ai bambini, per i quali la comprensione di un contesto funerario poteva risultare difficile. Da questa esigenza è nato anche il plastico della necropoli. Nel volume in questione ho voluto inserire il contesto della necropoli in un racconto molto fedele all'evidenza archeologica e scientifica. Ho inventato la storia di questo ragazzino che vive a Li Muri e fa viaggi per mare con il padre, arrivando in Corsica per rifornirsi di ossidiana. Pitr vive l'esperienza della morte del nonno, che viene sepolto nella necropoli di Li Muri. Questo mi ha dato modo di illustrare, o meglio di raccontare, anche alcuni aspetti non facili da comprendere, come quelli legati al rituale funerario, alla concezione della divinità nel Neolitico, ma rendendoli alla portata di tutti, prima di tutto dei bambini. La vita di un ragazzino del Neolitico, ambientata nel contesto della necropoli di Li Muri, mi ha consentito di fornire uno spaccato della Gallura preistorica, calando la mia fantasia nel contesto archeologico, nel pieno rispetto del dato scientifico. Pitr è stato il primo di una serie di racconti, fortemente voluti dall'editore Taphros, nati per raccontare ai più piccoli luoghi storici o naturalistici. Ha avuto un discreto successo e ancora oggi lo vendo. L'ho presentato anche in alcune scuole del territorio. Una bravissima disegnatrice ha riprodotto sia il monumento che gli oggetti ivi rinvenuti, tenendo conto dell'evidenza archeologica. Il che non era facile. Il mio intento è sempre stato quello di avvicinare il pubblico all'archeologia e al patrimonio culturale del territorio.
Plastico tempietto di Malchittu
Al Museo LabENur organizzate anche diversi laboratori per le scolaresche. Che tipo di attività proponete a bambini e ragazzi?
Sì, organizziamo laboratori didattici e varie attività per le scolaresche del territorio. Abbiamo accolto alcuni studenti del liceo scientifico che nell'ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro hanno collaborato alla preparazione di materiale per i laboratori, per esempio abbiamo proposto loro di realizzare una sorta di erbario. Abbiamo avuto anche un progetto con gli studenti dell’istituto alberghiero; li abbiamo accolti qui al museo, dove hanno trascorso una mattinata partecipando ad attività dedicate alla ceramica e alla levigatura della pietra. Con le medie di Arzachena abbiamo portato avanti un progetto, finanziato dalla Regione, sullo studio del territorio con i cinque sensi. In Gallura siamo la realtà museale che ha l'offerta didattica più ampia e una di quelle che accoglie più scolaresche. Negli ultimi anni ha ottenuto un grande successo il progetto tutti@iscola "La ceramica racconta la storia", che ha coinvolto i ragazzi della scuola primaria di Berchiddeddu e di Murta Maria. I bambini si sono cimentati in diverse realizzazioni con le tecniche a lastra, a stampo e colombino, hanno prodotto un gran numero di oggetti come le tavolette d'argilla con i loro nomi incisi in scrittura cuneiforme, i modellini di nuraghe, piccole sculture di animali, statuette di donne sarde in costume e di mamuthones, navicelle nuragiche, maschere e collane puniche. Hanno appreso il processo in tutte le fasi, partendo dall'estrazione dell'argilla fino alla cottura. I più piccoli rappresentano il pubblico migliore che si possa desiderare: assimilano molto, danno davvero tante soddisfazioni perché apprendono con gioia e lasciano il museo con gli occhi che brillano.
Inoltre, organizziamo attività di archeologia sperimentale, corsi, seminari, incontri e convegni. In estate accogliamo i visitatori che salgono e scendono dal Trenino Verde con il desiderio di conoscere la nostra storia. Il Museo LabENur, infatti, è una delle tappe della tratta Palau-Tempio del Trenino Verde della Sardegna. A breve un angolo espositivo del museo sarà riservato alla narrazione della storia della ferrovia.

Cosa si augura per il futuro del Museo LabENur? Mi auguro che il Museo possa entrare in sinergia con altre realtà culturali locali e con altri operatori turistici. Spero vivamente possa diventare una ricchezza per la comunità di Arzachena, perché solo se sarà la comunità a viverlo e a sentirlo legato alle proprie radici, sarà utile e spendibile anche per chi viene a farci visita. Per questo ritengo fondamentale coinvolgere la comunità e ancorare i nostri concittadini al nostro patrimonio culturale. Il museo oggi deve essere concepito come luogo di incontro, vissuto non solo dai turisti, ma anche e sopratutto dagli abitanti del luogo, anche con forme non convenzionali di fruizione che speriamo di poter progettare e realizzare. Vorrei che la nostra fosse una realtà in grado di produrre economia, pienamente inserita e coinvolta nella vita sociale e nelle attività turistiche del territorio.
Mostra altri Articoli di questo autore
info@freetopnews.it
- Petrarca, dal Secretum al regresso emotivo - 23/11/2021 08:13:54
- LabENur, il Nuragico da toccare con mano - 18/11/2021 16:25:18
- L’erba dell’oblio non cresce ad Arzachena - 04/11/2021 08:16:19
- Archeotour, da oltre trent'anni con il patrimonio culturale di Paulila - 21/10/2021 07:34:05
- Santa Cristina, simbolo millenario del culto delle acque - 13/10/2021 08:30:07
- Le vie de sos Pinnettos, alla scoperta della cultura pastorale sarda - 06/10/2021 09:22:20
- Giulio Gelardi: la manna, l'oro bianco delle Madonie - 30/09/2021 09:55:32
- Bergi, paradiso della biodiversità nel cuore delle Madonie - 22/09/2021 08:11:23
- Fondazione P.G. 5 Cuori, da Polizzi un omaggio alla Bellezza - 17/09/2021 07:46:06
- Francesca Fontanella: l'impero e la storia di Roma in Dante - 13/09/2021 08:42:45
- Tra cento miliardi di stelle: Montalbano Elicona ricorda Battiato - 09/09/2021 08:08:55
- Happy Glamping Madonie, il campeggio di lusso a 850 metri di quota - 06/09/2021 06:22:38
- La rinascita di Verbumcaudo, feudo di Polizzi sottratto alla mafia - 03/09/2021 05:57:50
- Il canto e il veleno: bucolici greci minori - 30/08/2021 07:22:33
- Angelo Merlino: le Madonie tra cultura, natura, geologia - 25/08/2021 06:18:50
- Baglio Bonsignore, vini di qualità nel territorio della Valle dei Temp - 11/08/2021 06:55:30
- Il Giardino della Kolymbetra, un gioiello nel cuore della Valle dei - 05/08/2021 06:33:00
- Archeologia, cinema, musica, teatro: l'estate della Valle dei Templi - 27/07/2021 06:44:21
- Val Paradiso: nel cuore della Sicilia, il miglior Olio IGP d'Italia - 20/07/2021 07:34:18
- Molino Ferrara: semole, farine e pasta di grani antichi siciliani - 14/07/2021 22:31:11
- La Donna e il Sacro: divinità femminili arcaiche nell'Abruzzo antico - 22/06/2021 09:03:47
- L’isola più bella: la Sicilia nella 'Biblioteca storica' di Diodoro Si - 09/06/2021 09:04:43
- Heinrich Schliemann a Napoli - 03/06/2021 07:09:16
- Rita Pirisi: l'agnello nella tradizione culinaria sarda - 27/05/2021 08:13:25
- Zungri: archeologia di un villaggio rupestre calabrese di epoca mediev - 26/04/2021 09:18:50
- Corleone, storia archeologica a fumetti - 19/04/2021 14:33:41
- Pupi Avati: il mio Dante, poeta forgiato dal dolore - 13/04/2021 10:18:09
- Massimiliano Finazzer Flory: Dante, per nostra fortuna - 26/03/2021 10:05:28
- Divina Sardegna, con il FAI alla scoperta dei luoghi legati alla Comme - 16/03/2021 09:55:54
- 8 Marzo: combattere le differenze per la parità di genere - 08/03/2021 07:24:27
- Ivano Dionigi: Segui il tuo demone - 05/03/2021 09:33:38
- La Musa Inquieta, il corto dedicato a Marta Marzotto - 23/02/2021 14:58:40
- Gabriele Gallo: ritratti alpini, racconti di un anno in montagna - 12/02/2021 16:50:51
- Giulio Guidorizzi: il mito immortale di Edipo ed Enea - 04/02/2021 08:00:35
- Laura Efrikian: tra Armenia e Africa, una vita all'insegna dell'amore - 29/01/2021 11:10:15
- Filomena Giannotti: Caproni, Il mio Enea - 20/01/2021 07:36:54
- Mamma Margherita: la mia Nadia, la forza dell'amore - 04/01/2021 17:57:43
- Anny Romand, mia nonna d'Armenia - 22/12/2020 07:09:20
- Giorgio Ieranò: I Greci e noi - 21/12/2020 07:17:10
- Pietro Pisciottu: L'Agnata, storia e memoria di uno stazzo gallurese - 14/12/2020 10:36:18
- Sopravvivere alla morte: la vita nelle iscrizioni funerarie latine - 07/12/2020 21:46:29
- Olivo: l'albero della civiltà - 05/12/2020 07:38:58
- Marida Lombardo Pijola: l'imperfezione delle madri - 25/11/2020 14:08:22
- Pietro Greco: Trotula, la prima donna medico d'Europa - 10/11/2020 08:28:11
- Gian Enrico Manzoni: la peste di Atene ai tempi del Covid - 29/10/2020 08:13:41
- Fiorenzo Caterini: ricostruzione della memoria in Sardegna - 23/10/2020 09:01:57
- Paolo Carboni: Tutt'a pedi - Alla scoperta del territorio di Aggius (S - 12/10/2020 10:44:57
- Agostino Asara, l'ultimo Patriarca degli stazzi galluresi - 06/10/2020 07:41:33
- Aggius (SS): storia, tradizioni, banditismo nel cuore della Gallura - 02/10/2020 06:54:06
- Tenuta Coda di Lupo, eccellenze sarde per un'agricoltura sostenibile - 22/09/2020 19:35:55
- Luigi Lehnus: Wilamowitz e il monte delle Muse - 15/09/2020 17:25:33
- Paola Mancini: viaggio nella storia di Loiri Porto San Paolo (SS) - 10/09/2020 18:14:11
- Alla scoperta dell'Area Marina Protetta di Tavolara (SS) con Augusto - 01/09/2020 21:32:17
- Giuseppe Festa: Ursula e Lupinella, orsi e lupi sulle montagne italian - 28/08/2020 07:59:34
- Pa punyat: con Antonio Masia alla scoperta delle eccellenze algheresi - 24/08/2020 08:51:11
- Sa Mandra, anima barbaricina nel cuore della Nurra - 19/08/2020 07:30:34
- Giuliano Dal Mas, una vita tra le Dolomiti - 13/08/2020 17:36:13
- Valle d'Aosta, presentata la XXIII edizione del Gran Paradiso Film Fe - 27/07/2020 19:42:54
- Irene Borgna: Louis Oreiller, il pastore di stambecchi - 20/07/2020 07:47:15
- Genzano, a Casa Mamre QUESTO MARE E’ PIENO DI VOCI - 16/07/2020 09:22:00
- Corrado Ruggeri, una vita in viaggio - 13/07/2020 07:30:17
- Lungo i sentieri del Cammino Ibleo con Nanni Di Falco - 06/07/2020 16:49:35
- Alla scoperta del nuraghe Majori di Tempio Pausania - 30/06/2020 07:39:09
- Lorenzo Braccesi: Olimpiade e Zenobia, quando il potere è donna - 24/06/2020 05:26:37
- Ove abitai fanciullo: a Recanati aprono le stanze private di Giacomo L - 15/06/2020 14:18:28
- I reperti assiri di Faida al premio mondiale in memoria di Khaled al-A - 08/06/2020 07:43:10
- Mauro Bonazzi: i Greci e il mistero dell'esistenza - 01/06/2020 07:22:54
- PandemicA, racconto corale per immagini - 21/05/2020 07:52:03
- Antonietta Langiu, la mia Isola - 08/05/2020 09:22:34
- Susanna Garavaglia: il risveglio della coscienza interiore - 29/04/2020 05:09:43
- Rosanna Raffaelli Ghedina: folclore, leggende e simboli delle Dolomiti - 16/04/2020 23:10:44
- Giorgio Murru: Spiriti e Dèi nella statuaria preistorica della Sardegn - 09/04/2020 13:50:32
- Una Maschera, un Volto, un Paese: il Carnevale in Sardegna - 07/03/2020 07:34:21
- Pe’ terre assaje luntane: al MANN l’emigrazione ischitana in America - 01/03/2020 19:33:00
- Thalassa: a Napoli le meraviglie sommerse dal Mediterraneo - 27/02/2020 23:09:38
- Nel segreto mare delle stelle di Marella Giovannelli - 25/02/2020 18:10:02
- Marcello Cabriolu, la Sardegna e il Mediterraneo Occidentale - 17/02/2020 21:27:55
- Erika Maderna, sulle tracce della medicina delle streghe e delle sant - 27/01/2020 06:48:31
- Federico Fellini: ironico, beffardo e centenario - 14/01/2020 07:56:24
- Pompei e Santorini, l'eternità in un giorno - 04/01/2020 08:29:04
- Andrea Icardi, un anno in Alta Valle Maira - 30/12/2019 14:15:42
- Archeologi italiani riportano alla luce i reperti assiri di Faida - 15/12/2019 09:45:07
- Augusto Mulas: l'orientamento astronomico dei nuraghi - 09/12/2019 19:01:03
- Margherita Massari: Ildegarda di Bingen, Sibilla e Dottore della Chies - 06/12/2019 09:18:37
- Il mito immortale di Cartagine in mostra a Roma - 04/12/2019 00:02:27
- Aquileia 2200. Porta di Roma verso i Balcani e l’Oriente - 29/11/2019 05:28:33
- Michele Porcaro: ASSTEAS - Storia del Vaso più bello del mondo - 19/11/2019 00:26:44
- Silvia Romani: credenze, miti e dei degli antichi - 11/11/2019 13:10:02
- All'Alba Radians di Albano (RM) il Filottete di Sofocle - 06/11/2019 16:36:58
- Mulino della Riviera di Dronero (CN), una storia firmata Cavanna - 29/10/2019 18:50:24
- Galluras, il Museo della Femina Agabbadòra - 22/10/2019 07:00:03
- Ugo Mancini: Sotto la cenere, storie di vita quotidiana durante il ven - 10/10/2019 20:51:11
- Alessandra Derriu: streghe, indovine e curatrici nella Sardegna del '7 - 04/10/2019 07:06:18
- Giuseppe Vito Internicola: Castellammare del Golfo, alle origini di un - 29/09/2019 18:15:59
- Città della Pieve (PG) si prepara ad accogliere Il Nostro Tempo - 25/09/2019 15:20:51
- Uno spazio per le Donne: alla scoperta del mondo femminile sardo e non - 23/09/2019 08:37:50
- Olmedo (SS), storia, tradizioni, folklore - 21/09/2019 09:21:49
- Silvia Giorcelli Bersani: I Romani e le Alpi - 16/09/2019 14:05:54
- Rossella Giglio: Segesta, tra teatro, musica, natura - 08/08/2019 15:56:16
- Enrico Caruso: la rinascita di Selinunte - 01/08/2019 14:29:05
- Lucina Gandolfo: alla scoperta di Monte Iato - 31/07/2019 07:33:07
- Sulle spiagge pontine tornano i Racconti di Sabaudia - 30/07/2019 08:47:45
- Tagliacozzo (AQ): XXXV Festival Internazionale di Mezza Estate - 22/07/2019 14:36:02
- Civiltà del sole: l'archeoastronomia nella Sicilia preistorica - 19/07/2019 07:30:13
- Cristina Muntoni, il potere delle parole nella storia della sacralità - 15/07/2019 18:12:54
- Francesco Bianco, un cammino tra verità nascoste - 13/07/2019 06:58:14
- Filippo Drago, mugnaio siciliano fra tradizione e modernità - 09/07/2019 07:28:20
- Con la KERNOS alla scoperta di Castellammare del Golfo - 02/07/2019 18:17:21
- Per una rinascita di Castelvetrano, città d'arte, storia, cultura - 27/06/2019 18:13:44
- Marinella Fiume: sapienza, virtù e misteri dell'universo simbolico fem - 11/06/2019 19:04:31
- Stefano Pucci: le incisioni rupestri delle Alpi Apuane - 07/06/2019 09:24:59
- Albano (RM), al via la Rassegna del Teatro Antico - 26/05/2019 18:33:37
- Max Dashu: Streghe e pagane, le donne nella cultura popolare europea - 14/05/2019 07:18:46
- Diego Maggio: profumi, aromi e sapori siculo-panteschi - 09/05/2019 08:15:34
- Regius, omaggio allo stupor mundi Federico II di Svevia - 03/05/2019 07:38:01
- Sentiero della Libertà, per tenere viva la Memoria - 01/05/2019 20:05:09
- Caccamo (PA), borgo di storia, arte, cultura - 28/04/2019 06:50:10
- C'era una volta Iato: omaggio dei ragazzi all'antica Iato - 23/04/2019 22:40:32
- U Pani ri Murriali: il pane genuino di una volta - 16/04/2019 17:20:40
- Recanati (MC): L'Infinito di Leopardi compie 200 anni - 13/04/2019 16:51:43
- A Camo (CN) torna PrimaVeraRegia - 11/04/2019 17:17:36
- Ivano Dionigi: Lucrezio, Seneca e noi - 04/04/2019 23:33:23
- Luca Mancini: Il caso dell'Ungheria di Horthy - 09/04/2019 19:14:05
- Il Foscolo di Albano (RM) trionfa al Festival Thauma - 30/03/2019 20:22:23
- Sotto il segno dei pesci: Camaiani celebra la Grecia - 28/03/2019 17:13:29
- Guido Cossard, viaggio nel mondo dell'Archeoastronomia - 25/03/2019 10:47:16
- Rosanna Oliva de Conciliis, una vita per la Parità - 17/03/2019 08:14:51
- Donna o Dea: le raffigurazioni femminili in Sardegna tra passato e pre - 02/03/2019 20:50:25
- Giorgio Ieranò: l'arcano fascino delle isole dell'Egeo - 25/02/2019 09:19:48
- Dea e Femminismo alla Roma Goddess Conference - 21/02/2019 09:10:27
- Elena Ianni: le feste e i falò del Messico - 17/02/2019 19:18:44
- Roma: l'olio d'oliva al Premio Filo della Torre - 15/02/2019 17:02:24
- I giovani attori del Foscolo alla Giornata del Greco - 06/02/2019 17:24:33
- La Penisola del Sinis (OR) tra storia, archeologia e natura - 29/01/2019 17:38:31
- King Camp Gillette: Il Turbine Umano - 19/01/2019 11:59:30
- Barumini (VS), archeologia, storia, cultura nel cuore della Sardegna - 14/01/2019 10:46:56
- Morena Luciani Russo: la ricerca della Dea e lo sciamanesimo - 09/01/2019 06:28:02
- Maurizio Bettini: Il Presepio, storia di un simbolo - 21/12/2018 08:22:38
- Venezia: Idoli, il potere dell'immagine - 12/12/2018 18:57:46
- Simona Modeo, Dioniso in Sicilia - 06/12/2018 17:48:35
- Violette Sauvage a Palazzo Colonna (RM) - 03/12/2018 07:01:13
- Pomezia (RM): Premio Donna d'Autore 2018 - 30/11/2018 06:37:50
- Massimo Blasi, l'incredibile storia degli imperatori romani - 28/11/2018 10:26:59
- Fabio Isman: 1938, l'Italia razzista - 25/11/2018 07:30:10
- Sacrum, lo Stabat Mater di Rossini all'Aracoeli di Roma - 22/11/2018 16:42:46
- Oriana Dal Bosco: il misterioso fascino del Nord Africa - 20/11/2018 17:17:03
- Natale inCHIOSTRO a Monastero di Dronero (CN) - 17/11/2018 07:53:51
- All'Alba Radians di Albano (RM): l'Ecuba di Euripide - 15/11/2018 16:59:16
- Autunno d'Autore a Ruralia, Conosci tu il paese dove... - 13/11/2018 18:40:36
- Marella Giovannelli, una vita tra giornalismo, fotografia e poesia - 09/11/2018 10:04:37
- Daniela Dao Ormena: Le radici chiamano, dolci melodie della Valle Mair - 30/10/2018 13:32:22
- Gli antichi pani di Sardegna protagonisti a Buddusò - 17/10/2018 14:23:34
- Torna a Lanuvio (RM) l'antico rituale della Maza - 04/10/2018 20:39:44
- Nonna Tommy, raccontaci ancora... - 02/10/2018 07:16:37
- A Buddusò (SS) torna Artes in Carrera - 30/09/2018 06:56:22
- Al Museo Africano di Verona la danza degli spiriti - 27/09/2018 00:12:36
- A. Cossard: Archeoastronomy, la prima app di archeoastronomia - 24/09/2018 09:21:18
- Firenze, Viaggio nell'altro e nell'altrove in ricordo di Paolo Grazios - 19/09/2018 08:31:44
- Lanuvio (RM): Buon compleanno, Antonino Pio! - 10/09/2018 06:04:22
- Raffaella De Sanctis, tra scuola e ricerca - 04/09/2018 17:45:49
- Màn. Vietnam Street Heroines in mostra al MAO (TO) - 26/08/2018 10:25:13
- Alessandra Comneno, una vita a contatto con la saggezza dei Nativi - 12/08/2018 19:38:51
- MAO (TO), ORIENTI. 7000 anni di arte asiatica dal Museo delle Civiltà - 07/08/2018 06:17:08
- Senorbì (CA), al MADN La Dea di Turriga, il mistero di un’icona senza - 01/08/2018 07:38:49
- Silvia Tenderini, una vita tra viaggi, ricerche e scrittura - 24/07/2018 19:40:34
- A Villa Giulia (Roma) la Scuola di Archeoastronomia 2018 - 19/07/2018 06:39:50
- Gabriella Mosso, I miei, i tuoi, i nostri - 17/07/2018 05:54:30
- Tagliacozzo (AQ), Festival Internazionale di Mezza Estate - 12/07/2018 06:39:05
- Franco Campus, Nuragici - un Territorio, un'Isola, il Mediterraneo - 09/07/2018 22:21:30
- Carmagnola (TO): Donne e Madonne nell’Arte dal XV secolo ad oggi - 04/07/2018 21:53:04
- Per una rinascita socio-culturale dei borghi della Valle dell'Amaseno - 25/06/2018 07:25:04
- Capalbio (GR), vacanza-laboratorio di Spiritualità Femminile con Devan - 22/06/2018 20:30:12
- Nicola Castangia, Ercole Contu e la scoperta della Tomba dei Vasi Tetr - 18/06/2018 06:44:49
- Castelfidardo (AN): gli studenti del Meucci per la valorizzazione del - 10/06/2018 17:30:57
- Papa Wojtyla in Comelico e in Cadore: il ricordo e l'emozione 30 anni - 27/05/2018 16:40:51
- Scrittori alla scoperta del mondo, una mostra sulla letteratura di via - 22/05/2018 06:00:18
- In viaggio tra le pagine di Elena Dak - 18/05/2018 09:31:20
- Convegno Internazionale contro Terrorismo, radicalizzazione e violenza - 08/05/2018 06:02:05
- Olimpia Biasi, la Viriditas di Ildegarda in mostra all'Hortu - 25/04/2018 15:09:19
- Con Marco Grippa alla scoperta del fascino segreto di Tagikistan e Kir - 18/04/2018 18:40:04
- Da Maenza a Fossanova sulle orme di San Tommaso d'Aquino - 13/04/2018 13:59:02
- Pierluigi Montalbano: l'alba della civiltà sarda - 10/04/2018 14:08:20
- Donne, Madri, Dee: la rappresentazione del femminile in mostra a Udine - 07/04/2018 07:14:26
- In mostra a Milano gli scavi di Achille Vogliano nel Fayum - 28/03/2018 18:52:37
- Sulle tracce della Dea: Viaggio nel Grembo della Storia - 17/03/2018 16:44:27
- Nadia Tarantini: Quando nascesti tu, stella lucente - 05/03/2018 21:14:35
- L'epopea dei Longobardi in mostra al MANN - 26/02/2018 10:45:11
- Verso il contratto di fiume dell'Amaseno - 22/02/2018 11:55:38
- Inside, la nuova collezione di Vittorio Camaiani - 11/02/2018 22:27:58
- Alla scoperta del matriarcato di Bali con Bruna Rotunno - 04/02/2018 13:48:05
- Giornata della Memoria, per non dimenticare - 25/01/2018 18:06:41
- Viaggio nei segreti della bellezza del corpo femminile - 21/01/2018 21:30:48
- Ildegarda di Bingen, maestra di sapienza nel suo tempo e oggi - 10/01/2018 22:22:54
- Selene Calloni: l'arte della ribellione zen per vincere la paura - 05/01/2018 22:57:08
- MANN: grande successo per la mostra sull'America precolombiana - 28/12/2017 14:29:51
- 2018 per Katike: i calendari di ...non lasciamoli soli - 19/12/2017 22:15:21
- Maenza: La rete dei cammini della Valle dell’Amaseno - 12/12/2017 22:31:25
- Al Convivium di Fiuggi i Pensieri sparsi di Daniela Gariglio - 07/12/2017 08:47:07
- Napoli: Il Natale dei 100 Alberi d’Autore - 03/12/2017 09:41:27
- Le donne dei Longobardi: urban-trekking con Michela Zucca - 28/11/2017 13:46:59
- San Martino di Stroppo: piccolo gioiello delle Valli Cuneesi - 24/11/2017 06:54:30
- Signa del Alma: per dire No alla violenza sulle donne - 19/11/2017 08:32:53
- Il nuovo romanzo di Maristella Lippolis: Raccontami tu - 07/11/2017 16:56:46
- Mama Africa: la maternità nell'arte africana - 03/11/2017 11:20:04
- Violette Sauvage: il vintage chic a Palazzo Colonna - 28/10/2017 11:28:12
- Il patrimonio archeologico del Lazio alla BMTA di Paestum - 26/10/2017 15:31:12
- Templari. Dal ducato di Puglia e Calabria, all’Italia del III Millenni - 22/10/2017 17:10:52
- Archeologia ferita: Volti di Palmira ad Aquileia - 11/10/2017 08:02:26
- Giancarlo Sani: alla scoperta delle incisioni rupestri toscane - 03/10/2017 13:36:14
- ... non lasciamoli soli: il progetto per il Nepal di Ilario Sedrani - 26/09/2017 08:24:26
- Giuliana Borghesani: La Maledizione della Liberta - 22/09/2017 14:28:02
- L'uomo, il Cancro del Pianeta - 04/09/2017 20:15:53
- Le caverne delle donne: la grotta di San Colombano - 25/08/2017 17:49:53
- Le figlie sono come le Madri: Donne lungo la Via della Seta - 30/08/2017 12:56:24
- Nemi: tornano i Nemoralia in onore della Dea Diana - 08/08/2017 17:21:44
- Donne e medicina: quale futuro per la medicina di genere? - 05/08/2017 08:48:58
- Arkeotrekking in Trentino: Sui sentieri delle Madri Antiche II - 31/07/2017 08:27:43
- Piero Verni: Tulku, viaggio nel cuore mistico della civiltà tibetana - 25/07/2017 07:11:56
- Ugo Mancini: ragioni e vicende degli antifascisti a Roma e nei Castell - 07/07/2017 18:23:52
- Festival di Tagliacozzo: conferenza stampa di presentazione a Palazzo - 05/07/2017 06:55:48
- Cuneo: Il lato nascosto delle Alpi - 04/07/2017 06:11:40
- Come con gli occhi dei bambini di Terezin - 28/06/2017 21:43:19
- Baby Giulia, storia di un'adolescenza rubata - 18/06/2017 13:18:11
- Francesca D'Amico: le donne nella tradizione contadina abruzzese - 11/06/2017 16:01:53
- Tutela e valorizzazione del patrimonio rurale nel Lazio - 07/06/2017 18:43:20
- Fiume che cammina. Transumanza dall’Adriatico al Lagorai - 03/06/2017 08:02:51
- Roma: VI raduno dei Linfoamici - 01/06/2017 14:32:42
- Atlantide, dal mito alla storia: intervista ad Alessandra Murgia - 20/05/2017 08:13:47
- Ignazio Didu: I Greci e la Sardegna. Il mito e la storia - 12/05/2017 09:18:37
- Sacra Nemora: la cultura del sacro in mostra a Lanuvio - 07/05/2017 23:09:38
- Pizzo d’Irlanda, merletto e ricamo protagonisti sul lago Trasimeno - 02/05/2017 07:59:39
- Arkeotrekking in Trexenta: Le Antiche Madri dei Monti e del Mare - 25/04/2017 19:47:13
- Le donne e il sapere medico-erboristico: un binomio da riscoprire - 07/04/2017 21:29:15
- Linfoamici a Venezia - 30/03/2017 18:13:31
- Com'è giusto che sia: il nuovo thriller di Marina Di Guardo - 29/03/2017 10:34:04
- Herbarie: le chiamavano Streghe - 24/03/2017 21:01:03
- Devana: il risveglio della spiritualità nativa dell'Antica Europa - 17/03/2017 18:33:42
- Andrea Loddo: l'archeologia sperimentale per comprendere le ancestrali - 11/02/2017 20:01:00
- Alla scoperta dell'origine genetica dei Sardi con il prof. Francala - 03/02/2017 08:01:01
- Diego Manzi: viaggio nel cuore della tradizione indiana - 28/01/2017 10:24:25
- Barbara Bonomi Romagnoli: storie di insette felici - 25/01/2017 23:15:02
- Alberto Pattini: Poesia del Trentino. La melodia della Grande Madre - 19/01/2017 21:24:29
- Rinascere dalle distruzioni. Ebla, Nimrud, Palmira - 12/01/2017 21:25:10
- Nori Corbucci: Marta Marzotto, una vita da ricordare - 05/01/2017 00:02:59
- La Sardegna antica nel cuore del Mediterraneo - 30/12/2016 01:04:16
- Sardegna nuragica e falso mistero della lingua etrusca con il linguist - 03/01/2017 07:32:46
- La Stirpe del Sole: una Medea inedita nell'ultimo romanzo di Giuliana - 23/12/2016 14:12:50
- Al Castello di Scilla i Popoli del Mare di Oreste Kessel Pace - 16/12/2016 12:53:26
- SACRUM: concerto dedicato a Papa Francesco all'Aracoeli - 08/12/2016 10:18:48
- Paola Biato: Viaggio nel mondo della Psicofiaba - 04/12/2016 19:28:59
- Il viaggio. Alchimie e Passioni: a Venezia la personale di Irene Manen - 29/11/2016 08:13:34
- Il Natale dei 100 alberi d’autore - 28/11/2016 20:22:54
- Carlo Buldrini: Pellegrinaggio buddhista - 16/11/2016 08:32:43
- A Spazio Mater l'arte digitale di Michele Grimaldi - 13/11/2016 19:50:50
- Gigantes de Perdas: alla scoperta dei nuraghi sardi - 04/11/2016 07:54:20
- Ivo Nardi: Riflessioni sul senso della vita - 24/10/2016 08:27:11
- Fabrizio Manzetti: Nascosti davanti a tutti - 18/10/2016 00:13:25
- Bambine e bambini: divino gioco di pace nel mondo - 28/10/2016 08:24:38
- La Danza degli Archetipi: alle radici del linguaggio simbolico - 13/10/2016 22:41:28
- Alla scoperta dei Fiori di Bach con Gerardo Chirò - 09/10/2016 08:44:23
- Sardegna: curiosità, aneddoti e misteri sardi con Gianmichele Lisai - 04/10/2016 06:59:28
- Roma per Amatrice: Concerto di Beneficenza - 25/09/2016 15:45:16
- Sulle tracce dell' archeologia dell'evanescente con Paola Di Si - 22/09/2016 15:21:18
- Sebastiano Brocchi: alchimia, esoterismo, simbologia sacra e mistero - 18/09/2016 08:55:07
- Milano: appuntamento per il World Lymphoma Awareness Day - 13/09/2016 07:41:13
- Sulla via degli sciamani del Sudamerica con Stefano Lioni - 29/08/2016 08:00:22
- Sulle orme dei Moso con l'antropologa Francesca Rosati Freeman - 16/08/2016 07:13:59
- Sui sentieri dei luoghi di culto della Grande Dea con Luisella Veroli - 11/08/2016 08:48:06
- Un Altro Mondo per i Diritti della Pachamama - 27/07/2016 07:32:44
- Alessandra Di Gesù: viaggio nelle Tradizioni Misteriche del Mediterran - 05/07/2016 08:00:50
- Abbracci gratis contro il linfoma: a Roma il V raduno dei Linfoami - 31/05/2016 23:23:59
- Out of Tibet: il foto-racconto della diaspora tibetana sbarca a Roma - 23/05/2016 00:04:09
- Il Canto delle Sirene in mostra a Bologna - 22/05/2016 10:02:01
- La cultura dei Moso arriva al Ramadù di Cisterna - 16/04/2016 21:08:59
- Donne e scienza: un binomio per troppo tempo ignorato - 24/03/2016 07:51:18
- Suffragette 2.0: approda al Peano di Roma - 14/03/2016 22:06:13
- Palazzo Visconti: Alta Moda della Sartoria Angela - 09/03/2016 08:47:43
- Il respiro profondo di una Nuova Era - 04/03/2016 14:17:21
- Festa grande per i 35 anni di attività di Erno Rossi - 01/03/2016 14:29:34
- I Sentieri della Terra: come restituire vita e dignità alla Mad - 20/02/2016 09:06:03
- Le remote origini del tatuaggio con l'antropologa Michela Zucca - 23/01/2016 09:46:08
- Mantra Madre e Il profumo della luna: libri per il risveglio dell'anim - 24/12/2015 10:37:15
- Roma: il Rito del Grembo - 12/12/2015 00:42:29
- Alla scoperta delle vere origini di Halloween con Monica - 31/10/2015 20:24:53
I COMMENTI RELATIVI ALL'ARTICOLO
Invia un commento alla Redazione
Email
Nome e Cognome
Messaggio
Gentile lettore, prima di inviare il Suo messaggio:

compilare il codice di sicurezza sottostante copiando l'immagine raffigurata;

CAPTCHA 
cambia codice

inserisci codice



Per pubblicare, in fondo all'articolo, il suo commento selezionare il pulsante sottostante.

Pubblicazione
  Si    solo nome
  Si    nome e cognome
  No


Grazie della collaborazione.

© 2014 - ftNews è una testata di libera informazione.